Le castagne fanno ingrassare? Cerchiamo di fare chiarezza

0
234
le-castagne-fanno-ingrassare

le-castagne-fanno-ingrassareLe castagne sono un frutto autunnale che può essere mangiato in varie modalità. La sua farina inoltre è la base di numerosi dolci e prodotti da forno: una vera delizia per gli occhi, ma soprattutto per il palato.

Tuttavia spesso si dice che le castagne fanno ingrassare, in virtù del loro sapore molto zuccherino presente sia nella farina che ne frutto stesso.

In questa sede cercheremo dunque di fare chiarezza, sottolineando invece le innumerevoli virtù benefiche che derivano dal consumo – sempre moderato – di questa particolare varietà di frutta.

Un frutto moderatamente calorico dal potere saziante

Ricche di fibre e minerali, a livello calorico le castagne presentano un valore di 193 chilocalorie per ogni 100 grammi di porzione; in particolare nella medesima quantità di frutta abbiamo 41,8 grammi di carboidrati, 10,7 di zuccheri e solo 2,4 grammi di grassi.

Sulla base di tali premesse, possiamo dire che le castagne non fanno ingrassare, anche se il loro potere saziante ci fa sentire gonfi non appena ne mangiamo anche solo pochi grammi.

Non c’entra nulla quindi l’indice glicemico e la quantità di carboidrati con quella sensazione di sazietà e con il suo gusto particolarmente dolce, specialmente presente nella sua farina.

È ovvio però che non bisogna mangiarne quantità eccessive, regola che vale per tutti gli alimenti di una dieta bilanciata.

Per ridurre l’assorbimento di grassi a livello intestinale

A ulteriore riprova che le castagne non fanno ingrassare, basti sapere che queste contribuiscono a ridurre l’assorbimento di zuccheri e lipidi da parte dell’intestino, aiutando ad abbassare il livello di colesterolo e di glicemia nel sangue.

Una ragione in più per favorirne il consumo anche da parte di soggetti ipertesi o con patologie glicemiche di vario tipo.

I benefici delle castagne alla nostra salute

Avendo ora stabilito che le castagne non fanno ingrassare, se consumate sempre e comunque con la dovuta moderazione, vediamo quali benefici apportano alla nostra salute.

In primo luogo le castagne contengono vitamina C, una sostanza utile per rafforzare il nostro sistema immunitario e per combattere i radicali liberi, i quali sono responsabili dell’invecchiamento cellulare e della conseguente formazione delle rughe.

In seconda analisi questi frutti sono ricchi di acido folico e di vitamine del gruppo B, che si rivelano molto utili per contrastare astenia e anemia, ma anche per prenderci cura della salute della pelle e dei capelli: infatti questi ultimi saranno sempre luminosi e privi di doppie punte, se consumiamo ogni giorno il giusto quantitativo di vitamine B.

Per quanto riguarda invece l’apporto di minerali, le castagne sono ricche di magnesio, potassio e fosforo, che contribuiscono al benessere di ossa e muscoli.

Infine questi frutti sono molto ricchi di fibre, che aiutano l’equilibrio della flora intestinale e contribuiscono al benessere dell’intero sistema digerente. Sempre restando nell’ambito, le castagne hanno la facoltà di stimolare la peristalsi intestinale, il che è di prezioso aiuto per i soggetti non regolari o che soffrono di stitichezza.

Tornando infine all’ambito vitaminico, le castagne contengono anche le vitamine A e D, utili per rinforzare le nostre ossa e proteggere la pelle dai nocivi raggi ultravioletti.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.