Una dieta depurativa per smaltire gli eccessi delle feste

0
168
dieta-depurativa

dieta-depurativaDopo gli stravizi delle festività natalizie, il nostro organismo ha bisogno di essere disintossicato dagli eccessi di cibi e bevande consumati in compagnia di amici e parenti. Per questo ricorrere a una dieta depurativa può essere una giusta soluzione per smaltire le tossine che intaccano organi quali reni, fegato e tutto l’apparato digerente.

Nei paragrafi seguenti cercheremo quindi di analizzare quali sono gli alimenti tipici di una dieta depurativa, quali le abitudini alimentari corrette e quali cibi evitare per disintossicarci in modo semplice ed efficace.

Che scopo ha una dieta depurativa?

Come già detto in apertura, una dieta depurativa non ha come fine quello del dimagrimento, bensì quello di smaltire gli eccessi di sostanze che si sono accumulati a seguito di abitudini alimentari sregolate, come ad esempio quelle tipiche delle feste.

È chiaro che riducendo anche le quantità si riscontrerà un calo di peso corporeo, anche se questo non è l’obiettivo principale di una dieta depurativa.

Cosa bisogna mangiare per depurare l’organismo?

In una dieta depurativa il consumo di frutta è da auspicare sia a pasto, ma soprattutto come spuntino a metà mattina e al pomeriggio, in sostituzione di dolciumi e zuccheri. Anche la frutta secca, come ad esempio noci e mandorle, può essere un’ottima merenda ricca di ferro.

Al mattino una spremuta di arancia o di pompelmo vi aiuterà a restare in forma, a smaltire le tossine e a partire comunque con tutta l’energia necessaria per cominciare la vostra giornata.

Altri alimenti da preferire in una dieta depurativa sono le verdure a pasto, cotte non eccessivamente, o meglio ancora crude: infatti oltre a fornire il giusto apporto di vitamine e sali minerali, riequilibrano il sistema digerente grazie all’apporto di fibre. Sempre restando nell’ambito delle verdure, consumare un buon minestrone è sempre un’ottima alternativa al consumo di pastasciutta e di pietanze ricce di grassi.

Per quanto riguarda invece i carboidrati, meglio consumare i cereali integrali non raffinati, che contengono tutte le sostanze nutritive utili a mantenere sano e in forma l’organismo.

Inoltre è bene consumare una modesta quantità di carne bianca, preferendo comunque l’apporto di grassi polinsaturi Omega 3 che tutto il pesce azzurro è in grado di fornire.

Per quanto concerne infine i condimenti, meglio preferire l’olio extravergine d’oliva a crudo, oppure quelli a base di semi di girasole e di lino.

Cosa è bene evitare di consumare durante una dieta depurativa?

I cibi assolutamente da evitare durante una dieta depurativa sono invece:

  • la carne rossa;
  • i formaggi grassi come la mozzarella;
  • il latte vaccino;
  • il caffè;
  • gli alcolici;
  • i cibi fritti;
  • cipolla e aglio soffritti;
  • burro e grassi di origine animali.

Altre buone abitudini da seguire

In una dieta depurativa non sono previste particolari restrizioni a livello di quantità; basta semplicemente utilizzare le giuste dosi ed evitare tutto ciò che può rallentare i processi dell’organismo.

Per fare questo è bene preferire cotture leggere, come ad esempio quelle a vapore o al forno. Da evitare assolutamente invece è la frittura dei cibi.

Infine è bene bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, al fine di aiutare il fisico a depurare le tossine mediante la minzione.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.