Funghi ai piedi: come prevenirli e curarli

0
1039
funghi-ai-piedi

Molte persone sono affette da infezioni fungine concentrate nella zona dei piedi, conosciute con il nome di micosi, causa di gravi pruriti e odori sgradevoli. Di norma, essere interessano la cute, ma possono diffondersi anche a livello ungueale, causando non poche problematiche.

Esistono infatti 3 tipi di micosi ai piedi che, nei casi più gravi, possono comparire anche contemporaneamente:

  1. la micosi tra le dita del piede (tinea pedis). E’ la più diffusa perché proprio in queste aree si accumula il 98% dell’umidità;
  2. la micosi alla pianta del piede (fungo a mocassino), che può arrivare ad interessare anche i bordi laterali e i talloni;
  3. la micosi alle unghie del piede (onicomicosi), comporta ingiallimento e danneggiamento dell’unghia e, nei casi più gravi, sollevamento e distacco.

A prescindere dalla zona colpita dal fungo, nelle fasi iniziali la pelle appare arrossata e squamosa, per poi diventare umida e maleodorante, attraversata da fessure che producono prurito. In alcuni casi, inoltre, possono comparire delle vesciche dal contenuto acquoso.

Come prevenire la comparsa di micosi

Per evitare la comparsa di micosi a livello dei piedi è molto importante prestare attenzione all’igiene di questa zona, cercando di evitare di camminare scalzi in luoghi particolarmente umidi, come piscine, palestre, spogliatoi. I funghi, infatti prediligono proprio questi ambienti per proliferare.

E’ oltremodo importante asciugare bene i piedi ogni qualvolta vengano lavati, specialmente negli spazi tra le dita, dove l’acqua tende a cumularsi. Nel caso poi di problemi di sudorazione eccessiva si consiglia di detergere i piedi frequentemente. Per la pulizia di questa parte del corpo è bene dotarsi di un asciugamano personale, che deve essere messo costantemente all’aria aperta per evitare la proliferazione dei funghi.

Durante le stagioni più calde, per prevenire la screpolatura della pelle, è bene utilizzare giornalmente creme specifiche per la riparazione del derma. Da applicare tutto l’anno è, invece, il talco, preferibilmente antitraspirante, così da assorbire l’eventuale sudore prodotto. A ciò va aggiunta l’importanza di scegliere calzature traspiranti, che consentano ai piedi di respirare.

Come trattare le micosi di piedi e unghie

Per eliminare le micosi che colpiscono la pelle e le unghie dei piedi è possibile avvalersi di prodotti specifici che vengono, di norma, prescritti dal medico curante. Tuttavia, essi sono per la maggior parte tossici, per tanto l’uso deve essere limitato nel tempo.

Esistono, tuttavia, dei rimedi naturali abbastanza efficaci, come:

  • l’aceto bianco, che sembra avere un effetto benefico nel trattamento del piede d’atleta (tricofitosi), di infezioni della pelle e micosi ungueali. Basta mescolare, in parti uguali, acqua e aceto, e immergervi i piedi per circa 15 minuti;
  • l’olio di tea tree. Ne bastano poche gocce al giorno per ottenere un’efficace protezione dai funghi;
  • l’aglio, conosciuto per le sue proprietà antibiotiche e disinfettanti. Una volta ridotto in purea deve essere applicato nella zona interessata e rimanervi per tutta la notte. Utile è anche l’olio all’aglio, che deve, invece, essere posto sulla zona da trattare più volte al giorno;
  • il limone, che è caratterizzato da forti proprietà disinfettanti e antisettiche. E’ sufficiente strofinarlo sulla zona interessata e lasciare agire per 10 minuti, per ottenere dei benefici immediati.

 

 

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.