Quali sono i migliori gel disinfettanti per le mani?

0
128

Le nostre mani costituiscono la parte del corpo che andiamo a lavare spesso durante tutto l’arco della giornata.
Il compito di tale lavaggio risulta essere molto rilevante per tenere a bada le infezioni, ancor di più durante questo periodo di pandemia.
Ne consegue che lavarsi scrupolosamente le mani con acqua e sapone attualmente è uno dei passaggi essenziali che si deve effettuare, per proteggersi dal contagio.
Nel momento in cui ci si trova in circostanze particolari dove sono assenti questi due mezzi di lavaggio, allora come alternativa si potrà utilizzare il gel per igienizzare in maniera efficace le mani. Si può facilmente trovare un gel disinfettante online oppure nei negozi.
Infatti ormai tutti noi ci siamo abituati ad adoperarlo ogni volta che entriamo e che usciamo da un esercizio commerciale, proprio per cercare di essere il più attenti possibile nel mettere in pratica i sistemi di protezione che abbiamo imparato a conoscere e a concretizzare quotidianamente.

Cosa sono gli igienizzanti per le mani?

Come prima cosa è importante ribadire che l’acqua associata al sapone restano comunque e sempre la scelta primaria per le proprie mani. Ma in caso di evenienza si può rimediare optando per l’utilizzo di appositi “igienizzanti” per le “mani” che contengano una considerevole base alcolica.
L’intento finale è medesimo, ma va a contraddistinguersi dal sapone tradizionale per il composto e principalmente per il modo d’uso.
È fondamentale usarli su mani pulite e completamente asciutte, altrimenti non avranno alcun effetto utile di protezione.
Molti di questi prodotti specifici hanno la conformazione in “gel”, e per essere notevolmente efficaci, come è stato sottolineato poc’anzi devono contenere un’alta percentuale di alcol: la percentuale giusta deve essere almeno il “60%”. Poi son presenti anche altri tipi di elementi interni che hanno un genere di attività “antimicrobica”.
La durata della loro validità dipende molto dalle situazioni in cui ci si viene a trovare, oltre che dal modo in cui si adoperano le mani.

L’importanza della percentuale di alcol e del resto degli ingredienti

Da quando nelle nostre vite è subentrata la pandemia, tra i prodotti maggiormente richiesti e comperati c’è indubbiamente il “gel igienizzante” con alcol.
Il motivo è facilmente spiegabile: le nostre mani ogni giorno entrano continuamente in contatto con svariate superfici e in ambientazioni differenti. Conseguentemente rappresentano uno dei primi mezzi di diffusione per quanto concerne il contagio.
Nel momento in cui ci si reca in un negozio per acquistare un igienizzante “mani”, bisogna fare molta attenzione a scegliere la tipologia giusta e utile per avere una valida azione disinfettante.
Esistono in commercio un paio di tipologie concernenti tale prodotto: quella definita cosmetica e l’altra che viene definita come un presidio “medico-chirurgico”, come viene segnalato sull’apposita etichetta.
La differenza fra questi due generi è che lo scopo primario del primo è quello di migliorare lo stato delle mani. Solo come effetto secondario si può avere anche quello aggiuntivo riguardante il compito igienizzante.
Mentre nel secondo tipo la finalità più importante è quella di poterle disinfettare adeguatamente, quando non potete lavarvi le mani.
In più nella seconda tipologia la quantità di “alcol” è specificata sull’etichetta, mentre nel tipo cosmetico non è presente.
Pertanto l’elenco degli ingredienti deve essere assolutamente ben definito e chiaro, senza nessuna omissione su cosa si può trovare all’interno dell’articolo d’interesse.
Inoltre è molto importante riuscire a capire quale sia il prodotto maggiormente delicato e efficiente anche per farlo utilizzare ai bambini, oltre che agli adulti.
Pertanto il resto degli elementi aggiuntivi alla presenza primaria dell’alcol dovrebbero essere tutti corrispondenti a sostanze sicure e ben tollerate dall’epidermide, come per esempio la “glicerina”.
Questi ulteriori ingredienti potrebbero modificare la maggiore o minore densità del “gel”, ma in compenso donano un equilibrato effetto idratante per la pelle delle vostre “mani”.

Considerazioni finali

In questo periodo di emergenza sanitaria e del pericolo riguardante l’epidemia in corso, è essenziale che ognuno di noi faccia la sua parte per evitare la diffusione del virus.
Dunque è necessario nonché obbligatorio attenersi alle norme che ormai tutti noi abbiamo imparato e che applichiamo regolarmente nella nostra quotidianità, in modo tale da riuscire a proteggerci concretamente dal rischio di contagio. Tra questi comportamenti corretti da seguire, ancor più quando ci si trova in ambienti diversi dalla propria casa, è incluso il fatto di utilizzare l’igienizzante sulle proprie “mani” in occasioni particolari che non permettono di poterle lavare bene tramite acqua e “sapone”. Per esempio, quando ci si trova sui mezzi pubblici oppure in un “bar” o in giro per varie incombenze.
Il “gel igienizzante” può essere un validissimo supporto da utilizzare prettamente in questi casi. L’importante è rammentare sempre che si tratta di un sostituto da adoperare unicamente quando è veramente necessario. Così avremo la possibilità di poter usare in modo adeguato quest’altro mezzo che tutela il nostro stato di salute. Sull’ e-commerce di Maskhaze.it avrete la possibilità di poter trovare il gel più giusto per voi e per le vostre esigenze.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.