L’importanza di mobili ergonomici per la salute della schiena

0
319

Mal di schiena? Hai mai pensato che potrebbe essere causato dalla tua postazione di lavoro? Moltissime persone che hanno accusato problemi alla schiena hanno scoperto che il problema era determinato da una sedia da ufficio sbagliata. Per prevenire e curare i problemi di mal di schiena può aiutare l’adottare una sedia ergonomica per lavorare.

Il mal di schiena è un problema che interessa circa 14 milioni di italiani. Le parti della schiena più soggette a problemi, poiché maggiormente esposte alle sollecitazioni sono la zona cervicale e quella lombare. Sono meno, infatti, coloro che soffrono di dolori alla parte dorsale. A differenza di quello che alcuni potrebbero pensare, ad accusare il problema non sono tanto coloro che alzano pesi, ma più quelli che stanno seduti per molto tempo. In particolare si tratta di impiegati che lavorano al computer. Stare seduti correttamente e avere una giusta postura della schiena per tutta la giornata non è infatti così scontato, soprattutto se non si ha una sedia adatta, come potrebbe invece essere un’apposita sedia ergonomica.

Perché e come si sviluppa il mal di schiena

Il mal di schiena dovuto a una postura errata sorge quando la colonna vertebrale rimane a lungo piegata scorrettamente. Benché flessibile, essa può essere soggetta a danni se è mantenuta a lungo e spesso in una cattiva posizione. Il nemico principale è il computer, perché le persone tendono a chinare la testa in direzione dello schermo, inarcando anche la parte dorsale e lombare. Se il soggetto si piega troppo in avanti, sovraccarica eccessivamente la zona lombo sacrale, con conseguente irrigidimento dei muscoli e una mancata elasticità della colonna. Lo squilibrio posturale può determinare problemi di vario genere, non solo alla schiena, ma anche ad altre parti del corpo, come il gomito e le spalle.

Come prevenire il problema

Il modo migliore per evitare il problema è organizzare bene la postazione dove si lavora, regolando l’altezza della sedia rispetto al tavolo (che deve essere a livello dei gomiti), il monitor all’altezza degli occhi e sedendo adeguatamente sulla propria sedia da ufficio ergonomica. Le spalle devono essere rilassate, il tronco allineato e i piedi devono essere ben appoggiati sul pavimento. La sedia ergonomica facilita questa posizione, grazie alla regolazione dell’altezza, assecondando inoltre le curve fisiologiche della schiena.

Lo schienale deve, infatti, sorreggere la parte bassa che si deve poter appoggiare bene. Braccio e avambraccio dovrebbero formare un angolo retto. I problemi alla spalla possono essere causati da posizioni errate di gomiti e mani, per questo il mouse andrebbe ben vicino alla tastiera e il polso dovrebbe stare in posizione neutra, ancora meglio se appoggiato a un cuscinetto per scaricare il peso.

Non bisogna dimenticare inoltre di cambiare posizione di tanto in tanto, prestando attenzione soprattutto quando si è stanchi e si tende ad accasciarsi. A sera poi, fare un po’ di ginnastica leggera consente di sciogliere i muscoli della schiena, delle gambe, del collo, delle mani. Per alcuni è sufficiente sdraiarsi a terra almeno due volte alla settimana per circa un’ora, respirando semplicemente e rilassando gli addominali.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.