Esercizi posturali: come e quando eseguirli

0
114
Esercizi posturali

Prestare attenzione alla nostra postura significa prevenire il mal mal di schiena, ma anche migliorare, più in generale, l’intera salute del nostro organismo.

Purtroppo non siamo particolarmente consapevoli delle problematiche che possono derivarci dal mantenere una postura scorretta. Ce ne accorgiamo solo quando, ad un certo punto della nostra vita, iniziamo a soffrire di mal di testa, dolori al collo e dolori alla schiena.

A volte può diventare difficile sollevare e trasportare pesi, ma finanche sedersi e sollevarsi da una sedia.

Per fortuna, con un po’ di attenzione, possiamo prevenire questo problema adottando un corretto stile di vita e svolgendo con regolarità alcuni specifici esercizi posturali.

Quando eseguire gli esercizi posturali

È ovvio che il mal di schiena non è solo effetto di cattiva postura: questo problema può essere dovuto a una lesione legata allo sport, ad un incidente o ad una condizione congenita come la scoliosi.

La premessa è dunque la seguente: la diagnosi spetta sempre allo specialista il quale sarà chiamato a dissipare ogni ragionevole dubbio circa la causa che ne è monte.

Fatto ciò, una volta assicuratisi cioè che il problema che scatena il mal di schiena sia da ricondurre alla cattiva postura, allora potranno essere apprestati alcuni rimedi.

Innanzitutto è bene mantenere un giusto peso, tenendo sempre controllo l’indice di massa grassa.

A tutto questo dobbiamo aggiungere una strategia estremamente semplice ma che può aiutare molto: prestare attenzione alla propria postura e svolgere con una certa cadenza piccoli esercizi posturali.

Quali esercizi posturali svolgere

Ecco quattro esercizi che si possono svolgere tranquillamente a casa propria.

  • Un primo esercizio consiste in un allenamento abbastanza semplice e si svolge appoggiando la schiena contro il muro, per poi scivolare lentamente piegando leggermente le ginocchia. Naturalmente nell’eseguire la flessione bisogna premere la schiena contro il muro. È bene mantenere questa posizione per 10 secondi circa per poi risollevarsi verso l’alto. Ripetere l’esercizio 8-10 volte.
  • Un secondo esercizio, pensato in particolar per il mal di schiena della parte bassa, prevede di stendersi sul pavimento con la schiena, allungare le gambe e piegare un ginocchio verso il petto, mantenendo diritta l’altra gamba. Mantenere questa posizione per 15-30 secondi assicurandosi che la schiena sia perfettamente diritta sul pavimento. Ripetere l’esercizio con l’altra gamba. Ripetere la flessione per 2-4 volte per ogni gamba.
  • Un terzo esercizio consiste nello stare stesi sul pavimento a faccia in giù questa volta. Si procede con l’alzare le gambe e le braccia, allungando tutti gli arti. È bene tenere presente che il corpo dovrebbe essere un po’ curvo. Mantienere questa posizione per 20-30 secondi.

Quindi, abbassare le braccia e le gambe a poco a poco a terra e ripetere questo esercizio tre volte.

  • Ultimo esercizio prevede di assumere la stessa posizione precedente, sempre stesi sul pavimento con la faccia in giù, mettendo le mani su entrambi i lati del corpo, sempre all’altezza delle spalle, come se si facessero delle flessioni. Sollevare il petto lentamente e respirare bene. Una volta in questa posizione, bisognerà fermarsi per 5 secondi e tornare alla posizione di partenza. Ripetere questo esercizio per 20 volte.

Si raccomanda infine di includere tra le attività finalizzate a correggere la postura anche il nuoto e lo yoga. Questi esercizi, infatti, stimolano i muscoli permettendo di ripristinare le loro normali funzioni.

Sono estremamente validi in quanto consentono di aumentare la flessibilità dei tendini aiutando quindi nei movimenti delle articolazioni.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.