Degradè biondo, schiarire i capelli senza paura della ricrescita

0
102
degrade-biondo

Così come per tutto ciò che riguarda la bellezza, anche i capelli seguono le mode: lisci, ricci, lunghi, corti, biondi, castani, colori caldi, colori freddi… potremmo andare avanti all’infinito. Negli ultimi anni però c’è una costante per quanto riguarda le tendenze in fatto di capelli, le sfumature.

Sfumature di ogni genere e di ogni colore affollano le chiome della popolazione, soprattutto di quella femminile.

Si sono sviluppate decine di tecniche diverse per ottenere sfumature più o meno decise e più o meno radicali.

Qui vorrei parlare di una delle ultime tecniche sviluppate e che sta prendendo sempre più piede. Il degradè biondo.

Cos’è il degradè?

Il degradè è una tecnica di colorazione del capello che mira a creare delle sfumature su tutta la lunghezza del capello andando così a schiarirli in modo molto naturale a partire dalla base scendendo verso le punte.

Per chi volesse provare questa tecnica, che al momento è molto di moda, il consiglio è di affidarsi a un colorista esperto. Un professionista che sia in grado di capire innanzitutto come e quanto schiarire ma anche dove posizionare le sfumature, in modo da esaltare il vostro viso ed il movimento del vostro taglio di capelli.

I colori del degradè

Questa tecnica può essere applicata su tutti i colori di capelli, principalmente viene però fatta su capelli castani, biondi o rossi.

Partendo da una base castana si schiarirà in modo sfumato arrivando a un biondo o un ramato, dipende dall’ effetto che si vuole ottenere.

Partendo invece da una base bionda si può schiarire fino ad arrivare ad un biondo chiarissimo, di tonalità più o meno calda.

I vantaggi del degradè biondo

Il degradè è sicuramente un modo per schiarire i capelli senza avere lo spauracchio della ricrescita, poiché la base più scura riesce a mascherarla molto bene, coprendo anche i capelli bianchi e evitando così alla cliente la dipendenza dalla seduta mensile con la parrucchiera.

Un altro vantaggio di questa particolare tecnica è che si può cambiare look senza per forza apportare cambiamenti drastici. Si può cominciare con delle sfumature modeste per poi, nei mesi successivi, arrivare a sfumature più decise e con un risultato complessivo più chiaro e più definito.

Svantaggi del degradè biondo

Il degradè biondo, così come quello di altri colori, viene valorizzato moltissimo da un taglio lungo e mosso. Le donne che hanno capelli molto lisci potrebbero quindi dover passare un po’ più tempo ad acconciare e mettere in piega i capelli in modo da dare alla chioma un movimento tale da valorizzare questo tipo di colorazione.

Come sempre quando si parla di capelli, le soluzioni sono molteplici così come i gusti delle donne. La cosa più importante, però, rimane quella di affidarsi a un professionista esperto che sappia realizzare queste tecniche al meglio sfruttando a pieno le potenzialità del capello e della tecnica stessa senza danneggiare la chioma e valorizzando al contempo il viso della cliente.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.