Prurito agli occhi: cause, sintomi e trattamento

0
98
prurito agli occhi

Lavorare fuori casa durante il giorno significa essere esposti a diversi agenti patologici e/o fattori che possono disturbare i nostri occhi, in alcuni casi, minacciandone la loro salute.

L’aria condizionata in ufficio, calda d’inverno e fresca d’estate, l’esposizione degli occhi alle luci blu dei dispositivi elettronici; l’irradiazione solare, la presenza di pollini e allergeni nell’aria sono tra i fattori esterni che possono influire sul nostro benessere visivo.

In particolare, quello che ne deriva è il prurito agli occhi, il quale, oltre che di giorno, può manifestarsi anche di notte. Il prurito oculare può essere normale -probabilmente ciascuno di noi lo sperimenta un po’ durante la giornata- ma ci sono casi in cui esso può assumere i contorni di un vero e proprio disturbo che non va sottovalutato. Si tratta di tutti quei casi in cui dietro al prurito vi sono, a monte, delle vere e proprie problematiche che, in questa sede, intendiamo esaminare.

Prurito agli occhi: quali possono essere le cause

Il prurito agli occhi potrebbe dipendere da alcune cause che, se indagate per tempo, possono condurre ad una rapida risoluzione del problema, con il supporto del nostro oculista di fiducia.

Le manifestazioni pruriginose, alle quali si accompagna quasi sempre anche il bruciore, possono trovare origine nella presenza dei seguenti fattori:

  • Reazione allergica;
  • Uso di dati saponi e detersivi;
  • Presenza di fumo di sigaretta, scarichi auto e profumi nell’aria;
  • Uso di trucco per gli occhi, come eyeliner, ombretto e mascara;
  • Contatto/reazione a prodotti per la cura personale come tinture per capelli;
  • Affaticamento degli occhi da esposizione alle luci blu dei dispositivi elettronici.

Queste possono essere solo alcune delle cause che scatenano il prurito agli occhi.

In realtà, solo una visita approfondita da parte dell’oculista può essere in grado di risalire al problema che ne è a monte.

Sintomatologia associata al prurito agli occhi

Potrebbe sembrare banale parlare di sintomi del prurito agli occhi, visto che il prurito stesso è un sintomo in verità. Sarebbe più corretto parlare di quadro sintomatologico che abbraccia una o più di queste condizioni:

  • Visione offuscata;
  • Mal di testa;
  • Mal di collo, spalle o schiena;
  • Sensibilità alla luce;
  • Difficoltà di concentrazione;
  • Difficoltà a tenere gli occhi aperti.

Come viene trattato il prurito agli occhi

Il trattamento per gli occhi pruriginosi dipende dalla causa sottostante.

Nel caso in cui il prurito derivi da allergie, l’oculista potrà consigliare l’uso di lacrime artificiali, di colliri decongestionanti o di antistaminici ad uso orale.

Se invece il prurito dipende dall’affaticamento degli occhi allora sarà bene adottare alcune misure atte a modificare lo stile di vita, specie per quello che riguarda l’esposizione per lungo tempo davanti al computer. Se all’origine del problema v’è l’uso di shampoo o cosmetici, è bene puntare su prodotti privi di nichel o di altre sostanze potenzialmente nocive.

È molto importante identificare ciò che potrebbe causare il prurito agli occhi così a poter correre ai ripari. Mantenere gli occhi puliti può, ad esempio, alleviare le riacutizzazioni.

Si consiglia di evitare di applicare trucco per un po’ di tempo, fino alla scomparsa del problema, se la sua natura è episodica. Anche l’utilizzo di lacrime artificiali e il controllo dell’ambiente di vita e di lavoro è fondamentale accorgimento di natura preventiva.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.