Scopriamo i principali sintomi, le cause e rimedi relativi a un’intossicazione alimentare

0
907
intossicazione-alimentare

intossicazione-alimentareUn’intossicazione alimentare si configura nel momento in cui tossine, batteri e sostanze patogene contenuti nei cibi vanno a interagire col nostro sistema gastrointestinale, causando complicazioni anche gravi per la nostra salute.

Da che cosa è causata un’intossicazione alimentare?

L’intossicazione alimentare avviene di solito ad opera di microorganismi e agenti patogeni che si trasmettono al cibo per via aerea al momento della lavorazione delle materie prime, oppure durante le preliminari fasi di raccolta.

Inoltre anche una cattiva conservazione da parte nostra può generare, soprattutto per gli alimenti facilmente deperibili, la fermentazione d sostanze nocive per il nostro corpo.

Tra i batteri più comuni che possono causare un’intossicazione alimentare troviamo lo Staphylococcus Aureus e il Clostridium Botulinum, due ceppi di agenti patogeni molto diffusi tra i cibi, indipendentemente dal fatto che siano freschi o conservati.

Quali sono i cibi che più facilmente possono dar luogo a  un’intossicazione?

I cibi che più di tutti possono causare un’intossicazione alimentare sono:

  • uova;
  • carne;
  • pesce;

Ma vediamo meglio di capire quali sono le tipologie di infezioni legate agli alimenti sopraindicati e come si propagano all’interno delle derrate alimentari

Quali sono le principali tipologie di manifestazioni legate ai cibi guasti?

L’intossicazione alimentare è solo una delle principali tipologie patologie legate ai cibi guasti.

Tra le malattie gastrointestinali che possono causare danni alla salute possiamo annoverare anche le seguenti manifestazioni:

  • le infezioni alimentari, che sono causate da microrganismi che, dopo essere penetrati all’interno dei cibi, riescono a sopravvivere anche nel nostro organismo;
  • le tossinfezioni alimentari, legate alle tossine prodotte dai microorganismi che si sono annidati nel nostro sistema gastrointestinale.

Quali sono i sintomi tipici di un’intossicazione alimentare?

Tra i sintomi che subito fanno pensare a un’intossicazione alimentare rientrano, nell’ordine:

  • vomito;
  • nausea;
  • diarrea;
  • dolori addominali.

I quadro sintomatico si manifesta solitamente entro poche ore dal consumo di cibi guasti e non è quasi mai accompagnato da manifestazioni febbrili.

Quali sono le cure più indicate?

Di norma il personale medico procede a curare un caso d’intossicazione alimentare con terapie per riequilibrare gli elettroliti presenti nel corpo, oltre che con l’eventuale somministrazione di antibiotici. Inoltre provvederà a idratare adeguatamente il paziente per evitare ulteriori complicazioni.

A seconda della gravità dell’intossicazione, il soggetto potrà essere o meno ricoverato per accertamenti e ulteriori terapie mirate.

Come possiamo evitare il rischio di contrarre un’intossicazione alimentare?

Per prevenire un’intossicazione alimentare basta osservare poche e semplici regole basilari, che vi elenchiamo di seguito:

  • lavarsi le mani prima di toccare e lavorare gli alimenti;
  • pulire le superfici di contatto e gli utensili che prepareranno i cibi, utilizzandone sempre uno solo per uno specifico alimento;
  • conservare sempre in frigorifero alimenti quali carne, uova, pesce e latticini, separandoli tra loro;
  • consumare i cibi refrigerati entro 2-3 giorni dalla loro permanenza in frigorifero;
  • lavare sempre la frutta e le verdure prima di consumarle, specie se crude;
  • evitare il contatto tra cibi cotti e crudi e procedere alla loro corretta conservazione;
  • stare attenti alle date di scadenza apposte sugli alimenti deperibili come uova e latticini.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.