En gocce: ansiolitico benzodiazepinico per combattere ansia, nevrosi ed insonnia

0
73
En gocce

En è un medicinale soggetto a prescrizione medica che appartiene alla categoria degli Ansiolitici benzodiazepicini. É a base del principio attivo Delorazepam e viene utilizzato per curare stati d’ansia, nevrosi ed insonnia. Si trova in forma di gocce, ma anche di compresse e di fiale. É un medicinale di fascia C, vale a dire che il costo è interamente a carico del paziente.

Posologia

Per essere assunte, le gocce devono essere sciolte in acqua. In caso di ansia moderata la dose raccomandata è 13-26 gocce, che devono essere prese 2-3 volte al giorno. Nei casi più gravi è possibile arrivare ad ingerire 50 gocce 2-3 volte al giorno.  Il trattamento a base di tale farmaco non deve superare le 8-12 settimane, compreso il periodo necessario di sospensione graduale.

Qualora l’utilizzo sia mirato a curare l’insonnia, il dosaggio raccomandato è di 13, 26 o 52 gocce. En può essere utilizzato fino ad un massimo di 4 settimane, ma può essere prescritto anche solo per pochi giorni. Il trattamento dell’insonnia, infatti, deve essere il più breve possibile. In tale circostanza è importante assumere il farmaco all’incirca 30 minuti prima di coricarsi.

Sia in caso di ansia che d’insonnia, può essere necessaria l’estensione del trattamento oltre il periodo massimo consigliato. La decisione spetta al medico che ha in cura il paziente affetto da disturbi del sonno o da patologie somatiche o psichiatriche, il quale deve provvedere a rivalutare la condizione del soggetto.

Controindicazioni, effetti collaterali ed interazioni

L’assunzione di En gocce può causare:

  • sonnolenza;
  • stipsi;
  • nausea;
  • ottundimento delle emozioni;
  • compromissione dello stato di allerta;
  • confusione;
  • debolezza muscolare.

Tale medicinale è controindicato in caso di sindrome da apnea del sonno, miastenia gravis, insufficienza respiratoria grave, insufficienza epatica severa, glaucoma ad angolo stretto, ipersensibilità alle benzodiazepine o ad uno degli eccipienti. Non deve essere assunto durante la gravidanza, il parto o l’allattamento. Infatti, il principio attivo può passare nel latte materno ed essere somministrato al bambino indirettamente. La prescrizione a donne fertili può essere attuata solo da un medico. Inoltre, tale farmaco non deve essere ingerito congiuntamente ad alcol, poiché l’effetto sedativo delle benzodiazepine e dei composti benzodiazepino-simili, potrebbe aumentare e la compromissione dello stato di allerta potrebbe influenzare negativamente la capacità di guidare auto e di utilizzare determinati macchinari. Può interagire anche con ipnotici, ansiolitici, antipsicotici, analgesici narcotici, medicinali antiepilettici, antistaminici sedativi ed anestetici, antidepressivi.

Sovradosaggio

Tendenzialmente, l’assunzione di En gocce non è pericolosa per il paziente. Tuttavia, in caso di sovradosaggio lieve, i sintomi più diffusi sono:

  • stanchezza;
  • sonnolenza;
  • confusione mentale;
  • atassia;
  • problemi alla vista.

Nei casi più gravi, invece, si può verificare:

  • incoscienza;
  • sonno profondo;
  • ipotensione;
  • ipotonia;
  • difficoltà respiratorie.

Raramente si può giungere al coma, nonché alla morte. Tuttavia, indipendentemente dalla gravità delle manifestazioni, è necessario contattare un medico, per capire come intervenire in maniera efficace e tempestiva. Di norma, se il paziente è cosciente, si può pensare, entro un’ora dall’ingestione, di indurre il vomito, altrimenti bisogna procedere con una lavanda gastrica.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.