Calorie banane: un frutto ipocalorico dai numerosi benefici per la nostra salute

0
251
calorie-banana

calorie-bananaUno dei frutti esotici per eccellenza è senza dubbio la banana, un frutto che appartiene alla famiglia delle Musaceae, le cui varietà più conosciute sono quella gialla e quella da platano, che invece è di colore verde.

Oltre ad aiutare a perdere peso, sgonfiare l’addome e rinforzare le difese immunitarie, la banana possiede pochissime calorie, nonché un grande contenuto nutritivo in termini sia quantitativi che qualitativi.

Ma vediamo meglio di approfondire il discorso, analizzando le varie virtù benefiche e i valori nutrizionali relativi a questo straordinario frutto.

Quante calorie possiede una banana?

All’interno di una porzione di 100 grammi di banana sono presenti 89 calorie; per quanto riguarda invece un singolo frutto di dimensioni medie, il valore calorico può salire anche fino a quota 105.

Quali sono i suoi apporti nutritivi principali?

Per quanto riguarda i principali valori nutrizionali contenuti in 100 grammi di banane, abbiamo in primo luogo 23 grammi di carboidrati, mentre il contributo lipidico è pari solo a 0,3 grammi. Per quanto riguarda invece la quantità di zuccheri, questa è pari a 12 grammi.

Per concludere, in una porzione di  100 grammi di banane abbiamo 1,2 grammi di proteine, 1 milligrammo di sodio e ben 358 milligrammi di potassio, che aiuta a prevenire crampi muscolari e aiuta il sistema cardiovascolare.

Restando nell’ambito dei minerali, le banane sono molto ricche di magnesio e fosforo. In particolare la presenza del primo contribuisce al buon funzionamento del nostro sistema nervoso.

Per ciò che riguarda invece il contenuto vitaminico, annoveriamo la presenza di vitamina B3 e vitamina C.

Va infine sottolineato come le banane siano assolutamente prive di colesterolo, il che le rende molto adatte per tutti i soggetti ipertesi o con problemi legati alla colesterolemia.

Ora che abbiamo chiaro il quantitativo di calorie presenti in una banana, vediamo quali sono i suoi benefici per il nostro organismo.

Per prenderci cura del nostro sistema cardiovascolare

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, lo straordinario quantitativo di potassio contenuto in 100 grammi di banane è utile a regolare la funzionalità cardiaca, a mantenere un buon equilibro elettrolitico e a prevenire crampi e spasmi muscolari.

Un ottimo modo per abbassare il picco glicemico dopo pranzo

Inoltre uno dei principali motivi per cui è bene consumare la giusta quantità di banane all’interno di una dieta giornaliera è l’abbassamento del picco glicemico che queste sono in grado di generare.

Il loro alto apporto di amidi e fibre – e in particolar modo di pectina – riesce infatti a ridurre le quantità di zuccheri assorbiti durante i pasti, evitando così l’insorgenza di patologie come il diabete, oppure aiutando i soggetti che ne sono affetti a mantenere sotto controllo i valori glicemici.

Un frutto che favorisce il dimagrimento corporeo

A proposito di fibre, la loro presenza nelle banane aiuta inoltre ad aumentare il senso di sazietà, riducendo di conseguenza il quantitativo di calorie introdotte nell’organismo e aiutandoci così a perdere peso in modo semplice ed efficace.

Infine l’apporto di fibre garantito dalle banane aiuta l’apparato gastrointestinale a regolarizzarsi e a implementare i processi digestivi, evitando l’insorgenza di diarrea, stitichezza e di altri problemi gastrici.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Scienzadelbenessere.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.